Pubblicato il

10 ESERCIZI PER IMPARARE AD IMPROVVISARE

Nel corso di Coreo&Combo ho iniziato settimana scorsa una parte di studio sull’improvvisazione. Eh già per improvvisare bisogna studiare.

Nell’immaginario comune la scena è più o meno questa: accendo la musica, mi lascio andare e creo una coreo da paura.

Nella realtà succede: accendo la musica e fisso il vuoto perché non mi viene assolutamente nulla in mente.

In questo video sto lasciando al caso qualsiasi movimento cercando di percepirmi, cercando più la sostanza che la forma. Come vedete ci sono tentennamenti, passaggi goffi e senza senso. Ma da questi 2 minuti ho estratto 30 secondi di passaggi che mi piacciono, che sento miei e che sicuramente utilizzerò nelle mie coreo.

Ma come sono arrivata a improvvisare 2 minuti senza fermarmi? A 4 anni già mi sparavo delle coreo su di un palco immaginario quindi ho abbastanza esperienza. Ma ci sono anche delle tecniche, degli esercizi per imparare ad improvvisare. Li ho riadattati per la pole e spero proprio vi siano utili:

1) Balla con il palo senza usare le mani, puoi muoverti in qualsiasi modo l’importante è non usare le mani

2) cammina ballando attorno, verso e dal palo

3) usa il palo e il pavimento, puoi muoverti con la schiena a terra, pancia, sedere

4) fai solo movimenti ampi

5) fai solo movimenti piccoli

6) Dai enfasi solo alle braccia, poi solo alle gambe, poi solo alla testa ecc..

7) crea delle geometrie con il corpo e il palo

8) alterna movimenti a terra, movimenti in piedi e movimenti aerei

9) muoviti lentamente

10) muoviti velocemente

Tenete ogni esercizio per circa un minuto.

Respirate e non esprimere nessun giudizio.

Vi lascio con questa bellissima frase:

L’improvvisazione è la declinazione estemporanea dell’arte, l’esecuzione di un qui ed ora, che permette di liberare energia creativa pura semplicemente seguendo un flusso vitale interno. Improvvisare è anche una forma di introspezione, si possono scoprire emozioni e reaziono viscerali perché il corpo in quel momento esprime la massima libertà.

Pubblicato il

Differenze fra Femor e Xpole

Base e Plafoniera xpert

Ciao poler,

vorrei farmi una analisi di questi due pali, visto che in tante mi domandate la mia opinione in merito.

Il Femor ha un prezzo decisamente invitante rispetto all’ xpole e il motivo di tanta differenza di prezzo è molto semplice: il Femor è l’ xpole di 12 anni fa.

Il primo palo che comprai quasi 12 anni era fatto esattamente come il Femor.

Le parti si avvitavano fra loro nello stesso identico modo. La base e la struttura superiore erano identiche e si metteva in pressione dall’alto con la necessita di una scala e una gigante chiave inglese.

Quando avevo la mia prima sala di pole, dovevo montare e smontare i pali 3 volte alla settimana ed ogni volta con la scala era davvero molto scomodo.

Inoltre c’erano 2 grossi difetti nel sistema.

Quando si usava il palo in statico si avvitava ancora di più, rendendo difficilissima la divisione delle parti e lo smontaggio.

Ricordo ancora le bestemmie!

Negli anni la Xpole ha capito quali erano i punti critici dei suoi prodotti e ha provato a migliorarsi.

I successivi xpole avevano introdotto la messa in pressione dal basso e i fantastici xjoint i quali rendono i pali semplici da montare e smontare.

Quindi mi viene da darvi un consiglio molto semplice:

se dovete mettere un palo in casa fisso e usarlo sporadicamente, allora potete pensare ad un Femor.

Se dovete installare pali in una scuola, vi consiglio assolutamente di evitare i Femor e di prendere dei pali professionali.

Se a casa dovete montare e smontare il palo per esigenze di spazio, di nuovo vi sconsiglio i Femor.

Ultimo consiglio che posso darvi è di leggere le recensioni attentamente prima dell’acquisto.

Qui trovate il Femor

E qui trovate l’xpole.

Gli xpole sono anche in vendita nel mio shop, se avete bisogno di assistenza, scrivetemi pure.

Un saluto e buona pole